+90 (212) 293 40 52

ABOUT US

Home About Us

Welcome to Louise Hotel

ALL'INIZIO DEGLI ANNI 1900, ATTORNO A BEYOGLU, TANTI EDIFICI SONO STATI COSTRUTTI IN AGGIUNTO AGLIE EDIFICI GIA' ESISTENTI CHE NON ERANO IN GRADO DI SODDISFARE GLI AUMENTI PERIODICI. ANCHE IL NOSTRO EDIFICIO, A COSENGUENZA DEL DINAMISMO NELLA ZONA, E' STATO costruito IN 4 PIANI DA SIMON BENARDETE NEL 1933. TENENDO LA PROPRIA SITUAZIONE PER CIRCA DIECI ANNI, ESSENDO SOTTOPOSTO AD UNA MODIFICAZIONE DETTAGLIATA NELLA DATA OTTOBRE 28, 1941, AL FINE DI CORRISPONDERE AI BISOGNI DELLA CRESCENTE POPOLAZIONE, GLI ALTRI PIANI AGGIUNTIVI NE SONO STATI COSTRUITTI COME FATTI ANCHE PER GLI ALTRI EDIFICI NELLA ZONA E COSI GLI ASSPETTI PRESENTI SI SONO STATI FORMATI.


IL PALAZZO DI CUI LA PROPRIETA' E' STATA PASSATA A SALAMON BENARDETE DAL SUO PRIMO PROPRIETARIO NEGLI 50İ , DOPO AVER PRESTATO IL SERVIZIO AL SIG. SALOMON E ALLA SUA FAMIGLIA, E' STATO ACQUISTATO DALLA NOSTRA AZIENDA NEL 2011 ED E' STATO RESTAURATO E LA FORMA E LA FUNZIONE ATTUALI SI SONO STABILITE.


CON UNA STORIA DI CIRCA 100 ANNI, IL NOSTRO PALAZZO VI REPRESENTA UNO DEGLI ESEMPI PIU' BELLI DELLA ARCHITETTURA CLASSICA DI BEYOGLU GRAZIE A SUA FORMA STORICA. GRAZIE AI PROVESSI RESTAURATIVI, SI RAGGIUNGE SIA ALLA QUALITA' NECESSARIA DELLA SICUREZZA SIA AD UNA LINEA CHE VI STA COME UN BEL ESEMPIO ATTUALE DELLA SINTESI CLASSICA E MODERNA.


LA ZONA

Nelle antiche epoche prima di Gesu', la zona a cui ci furono i profondi fossi di cui le lunghezze variarono fra 10-15 metri attorno ai grandi muri chiamato "Muri di Gesu'" o "Muri di Hristo" di cui la costruzione fu cominciata nel 1316 fu nominata "Regio Scena-Regio Sike" in cui c'erano circa cinque cento case, i teatri ed i bagni nella zona chiamata "Sykai" o "Sike" in Greco che significa "giardino di fico" che conteneva attuale Beyoglu a nord di Corno d'Oro. Frattempo, ha preso il nome dei Galatiani, uno delle nazioni celtiche.


COMMERCIO E LEGGE

A secondo delle leggi di allora, la zona in cui i mercanti stranieri potevano far il commercio era determinata come Galata e Beyoglu. Selim III ebbe esteso le loro aree commerciali con un decreto ma ebbe avvisato che solamente le persone con i vestiti alla Franca e con il cappello potevano fare il farmacista e il drappegio nella zona Galata. Poi, la zona divenne il posto mercantile dei mercanti stranieri. Galata, diventando un centro levantino particolarmente con gli Ebrei, i Greci, gli Armeni e gli Italiani si governava con un governatore "vaivode", scelto ad ogni Marzo di ogni anno, dipendeva legalmente alla corte di Galata di cui il capo era un "cadhi". I banchieri di Galata che ce ne vivevano e facevano utilizzare i soldi a quelli ne avevano bisogno; avevano riuscito a tenere in mano la loro dominazione. Anche i banchieri Armeni e Greci erano coinvolti in questo mestiere che si faceva solo dagli Ebrei nel secolo 19o.


ARCHITETTURA

Molti degli edifici antichi a Galata, nel senso architetturale si assomigliano alle case Bizantine ad Istanbul. Ci sono le parte chiamate "bovindo" alle molte di queste case. Le certe ragioni di questi bovindi si possono assumere come segue: prima di tutto si preferivano a causa della mancanza di terra al fine di creare un posto supplementare sugli alti piani oltre a fare un bel panorama lunga la strada e diffendere la casa contro ai nemici e agli assalti.


DIVERTIMENTO

Non era possibile considerare Galata, il centro della moneta separatamente da ogni tipo di divertimento possibile, da prostituzione e dai covi. Galata ha una importante storia di bar che viene fino agli anni 1930. Il nome del "Posto di Madam Bela" era famosa nell'epoca di Abdulhamit II. La strada in cui si trovava questo bar, e' stata denominata ‘’Lebelebici Şaban sokağı’’. "Çiçek Pasajı" (Passagio di Fiore) era costruito dal banchiere Hristaki Zagrofos.


Torre di Galata

Avvicinandosi ad Istanbul, i Genovesi mangiarono "il gabbiano" che guido' a loro considerandogli come "Messia". Poi, la loro nave venne dove stava il nido del gabbiano ed i Genovesi ci costruirono la Torre di Galata. Il suo nome "Torre di Cristo" deriva da questa leggenda. La torre costruito nel 1348 a 35 metri di altezza dal mare con la propria altezza di 77,5 metri si circonda da "Lülecihendek, Büyükhendek , Küçükhendek" e le proprie torre da fuori verso interno . Oggi i nomi di questi fossi sono dati a tre diverse strade che vanno alla torre.


Il diametro della piazza della torre e' 87 metri e la circonferenza e' 460 piedi. La torre e' stata utilizzata per vari scopi durante diversi periodi. La torre veniva usata come il carcere durante il periodo di Sultano Solomono (1520-1566), veniva usata come l'osservatorio durante il periodo di Murat III (1579), e poi usata come la torre d'incendio sotto il controllo di un capo-torre.


Hezarfen Ahmed

Hezârfen Ahmed Çelebi[1] (n. 1609 - m. 1640) scienziato turco-musulmano, vissuto nel secolo 17. Fu uno dei primi quelli che volarono con le ali sviluppati . Conosciuto in pubblico col suo nome "Hezarfen" per la sua vasta conoscenza e il suo disegno realizzato di volo, nell'epoca del Sultano Murat 4. "Hezar" e' una parola persiana che significa 1000 e "fen" significa scienza cioe' "Hezarfen" significa "1000 scienze".[2]


Durante le prime prove di volo fu ispirato da İsmail Cevheri che e' uno dei scienziati turco-musulmani del secolo 10. Esaminando e imparando gli studi di Cevheri, Çelebi ha fatto certi sperimenti ad Okmeydanı al fine di misurare la resistenza delle ali che aveva fatto prima del suo volo storico che egli aveva realizzato, studiando i voli degli uccelli. Oltretutto, si pensa che anche Leonardo da Vinci fu ispirato dagli studi di Cevheri che ebbe fatto gli sperimenti sui voli molto prima di lui.


Hezarfen Ahmed Çelebi, in un tempo ventoso sudovest, mettendosi un dispositivo come le ali d'uccello, si lascio' se stesso nello spazio dalla Torre di Galata ed essendo una persona considerata che sia passato il Bosforo e abbia atterrato a Dogancilar, Uskudar, 3358 m. al di la della torre e' uno dei personaggi piu' importanti della storia dell'aviazione. I documenti iriguardo questo volo sono solo composto dall'espressione di Evliya Çelebi nel suo itinerario.


Nevascialom

Anche nelle epoche piu' antiche della storia, Si incontrano questi tabernacoli denominati Nevascialom che significa "oasi di pace".


Il Tabernacolo di Neve Scialom, messo in servizio nel 1951, e' stato costruito trasformandosi dalla sala cerimoniale della Prima Scuola Elementare Mista Ebrea. Nel 1937, i tabernacoli di Keneset (Apollon) e Zülfaris non erano in grado di rispondere alle esigenze religiose della popolazione ebrea di Galata eBeyoğlu che si cresceva velocemente. Particolarmente durante i giorni festivi come Pesah, Ros Asciana e Chipur, le grande sale venivano affittate e usate come tempio temporaneo con il permesso speciale per quelli giorni.


Poiche' Marsel Franko il presidente della Communita' dei Galata Beyoğlu non aveva riuscito ad ottenere i permessi richiesti entro il tempo previsto durante la festa Ros Asciana, queste sale temporanee di venerazione venivano chiuse e su questo fatto l'esigenza per la costruzione di una nuova e grande tabernacolo era cominciato a discutersi di nuovo. La terra accanto a casino Kasablanca sulla strada Refik Saydam, donata dal benefattore Elia Kadoorie da Baghdad era considerato come il posto piu' adatto per questa costruzione .


Mentre le negoziazioni continuava, al fine di diminuire parzialmente l'esigenza e l'impressione aumentate, il presidente della communita' Marsel Franko ha deciso di trasformare due scuole elementare ebree nella zona Galata in tabernacolo con la modificazione della scuola elementare sulla strada Buyuk Hendek. A questo punto il Direttorato Generale di Educazione Nazionale, sapendo che si facevano le operazioni della trasformazione in tabernacolo senza il permesso, ne fece sapere la Presidenza. Quindi sull'avviso e annuncio vrtuoso delle autorita' competenti, il direttorato della communita' avevano deciso di ritrasformare l'edificio in scuola.


Poi, decidendo di trasformarlo in tabernacolo di nuovo, i membri del consiglio avevano visitato Denari, il famoso architetto italiano a Beyoglu e gli avevano richiesto un progetto. Denari aveva fatto un pre-studio entro un breve tempo meno di una settimana e l'aveva presentato ai membri del consiglio. Dall'altra parte, due giovani ebrei, gia' laureati dall'Univiersita' Tecnica di İstanbul, esprimendo che una struttura cosi significativo sarebbe stata costruita in un modo sentimentale e avevano richiesto per l'opportunita' di coinvolgere in questo progetto quindi venivano caricati con la costruzione di questo edificio.


La costruzione era quasi al punto di fermarsi nel dicembre di 1950, comunque si continuava grazie a un bilancio aggiuntivo di 50.000 TL, prestiti dai membri del consiglio.


Per l'apertura del Tabernacolo Neve Scialom, costato per 300.000 TL che allora era una somma grandissima, un magnifico cerimonia era organizzato alla mattina di Domenica dell'anno 1951 (17 Veadar 5711). Il cerimonia a cui il capo religioso della communita' e il futuro capo Rabbi , Rafael Saban, Moşe Benhabib, i membri di Religione Beth, Dr. S. Abrevaya e gli altri direttori della communita', gli altri rabbi degli altri tabernacoli di İstanbul, i direttori istitutivi della communita' avevano partecipato, era iniziato con la preghiera Baruh Aba alle 10.30.


In quei giorni, Neve Scialom si trovava in una locazione che si poteva raggiungere via un stretto passagio senza una parte frontale. Il permesso per eliminare l'edificio di fronte al fine di aprire la panorama frontale si poteva ottenere alcun anni dopo . L'edificio n. 69 di 4 piani con la sua area di 57 m2 che si trovava a fronte del tabernacolo e che apparteneva ad Avvocato Reşat Atabinen era acquistato per 40.000 TL nel Febbraio 2, 1952 e poi era' eliminato con il permesso ottenuto nel 1960, e cosi la costruzione della parte frontale era compiuta. La struttura di suono e' stata compiuta nel Marzo di 1953 e le sue nuove porte frontali sono state finite nel 1960.


Si dice che nel posto attuale del Neve Scialom, ci esisteva Tabernacolo Aragon fondato dai Sefarad, immigranti dalla Spagna nel 15o secolo.Fra gli importanti avvenimenti della sua storia di 40 anni di Neve Scialom in cui si organizzano tanti eventi speciali, le numerose gioiose (matrimoni e Bar-Mitzva) o triste (funerali) cerimonie, vi sono purtroppo anche gli assalti terroristici.Quelli assalti esasperanti sono stati realizzati nel 06 Settembre 1986 , 01 Marzo 1992 e 15 Novembre 2003 e tante persone erano decesse.